Italiano

Registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento

 

Il Comune di Pradamano, recependo quanto prescritto dalla Legge 22 dicembre 2017, n. 219 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”, con la finalità di promuovere la piena dignità e il rispetto delle persone, anche nella fase terminale della vita umana, ha istituito il Registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT). L'iscrizione in tale Registro è riservata ai soli cittadini residenti nel Comune di Pradamano.

 

 

Che cosa sono le DAT

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonchè il consenso o il rifiuto di specifiche misure mediche e/o trattamenti sanitari e/o accertamenti diagnostici e/o scelte terapeutiche. Ha, inoltre, il diritto di revocarle in qualsiasi momento.

 

 

Chi può fare le DAT

Qualunque persona che sia:

-       maggiorenne;

-       capace di intendere e di volere.

Per poter presentare le DAT presso l'Ufficio dello Stato Civile del Comune di Pradamano  è necessario essere residenti nel Comune stesso.

 

 

In che forma si possono manifestare le DAT

La legge 219/2017 dispone che le DAT devono essere redatte con una delle seguenti forme:

- per atto pubblico (atto redatto da un notaio);
- per scrittura privata autenticata (atto redatto da un notaio);

- per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente all’Ufficio dello Stato Civile del proprio Coune di residenza.

Con le medesime forme le DAT sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento,

Le DAT sono redatte in forma libera dalla persona interessata, maggiorenne e capace di intendere e di volere. L’interessato può esprimere la Dat nel modo che ritiene più opportuno, chiedendo consulenza al proprio medico di fiducia e inserendo almeno: i dati anagrafici (cognome, nome, data di nascita, residenza nel Comune di Pradamano); l’indicazione delle situazioni in cui la DAT dovrà essere applicata (ad esempio: in caso di malattia invalidante e irreversibile, ecc.) il consenso o il rifiuto di specifiche misure mediche e/o trattamenti sanitari e/o accertamenti diagnostici e/o scelte terapeutiche; la data e la propria firma autografa.

L'Ufficio dello Stato Civile non dispone di modelli per redigere le DAT, non partecipa alla redazione delle DAT, né è tenuto a dare informazioni sul loro contenuto: ha il solo compito di riceverle e conservarle.

 

 

Nelle DAT è previsto un fiduciario           

La legge auspica (ma non obbliga) che ogni persona, nel momento in cui sottoscrivere la propria DAT, indichi un fiduciario, ovvero una persona in cui pone la massima fiducia, che si assuma la responsabilità di interpretare le volontà contenute nella disposizione anticipata, anche alla luce dei cambiamenti e delle nuove prospettive offerte dalla medicina. Il fiduciario deve essere una persona maggiorenne e capace di intendere e di volere. L'accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo, che e' allegato alle DAT. Al fiduciario e' rilasciata una copia delle DAT. Il fiduciario puo' rinunciare alla nomina con atto scritto, che e' comunicato al disponente. 

L'incarico del fiduciario puo' essere revocato dal disponente in qualsiasi momento, con le stesse modalita' previste per la nomina e senza obbligo di motivazione.  Nel caso in cui le DAT non contengano l'indicazione del fiduciario o questi vi abbia rinunciato o sia deceduto o sia divenuto incapace, le DAT mantengono efficacia in merito alle volonta' del disponente. In caso di necessita', il giudice tutelare provvede alla nomina di un amministratore di sostegno, ai sensi del capo I del titolo XII del libro I del codice civile.

 

 

Come depositare le DAT nel Comune di Pradamano

Il cittadino che voglia depositare la propria DAT deve:

1)  redigere la Disposizione Anticipata di Trattamento (DAT) debitamente sottoscritta dal disponente, ed eventualmente dal fiduciario, se nominato dal disponente;

2)  presentarsi all'Ufficio dello Stato Civile con un valido documento di identità e consegnare  l'originale della Disposizione Anticipata di Trattamento (DAT) in busta chiusa, all’esterno della quale dovrà riportare i seguenti dati:

 

“Contiene DAT di ……….................………………………… (cognome e nome)

 nato/a a ........................................... il .........................................

 residente a Pradamano in Via ....................................................";

 

3)  presentare all'Ufficio di Stato Civile, assieme alla busta chiusa contente la DAT,  una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con la quale il disponente dichiara di aver depositato la busta contenente la Disposizione Anticipata di Trattamento (DAT) (vedi elenco Allegati).

 

L’Ufficiale dello Stato Civile ricevente provvede a registrare, nell’apposito registro, la documentazione ricevuta e a depositare la Disposizione Anticipate di Trattamento in luogo sicuro.

Al disponente viene rilasciata ricevuta dell’avvenuto deposito della DAT.

Allo stato attuale il Registro non è pubblico: si attendono i decreti atuattivi previsti dalla legge per collegare i Comuni al Servizio sanitario nazionale.

 

 

Per informazioni:

Ufficio dello Stato Civile

(Tomasin Federica - Ciotola Luigi Massimo)

Tel. 0432.670014 int.1

Orario apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 12:45

                                               lunedì   dalle 15:45 alle 19:00

                                            giovedì dalle 15:45 alle 17:45

 

 

Allegati:

- dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà per deposito DAT;

- dichiarazione di revoca e nomina nuovo fiduciario;

- Legge 22 dicembre 2017, n. 219.